• ART

I Mustangs di John…

Sally Eye Coseup

La nostra Sally scattata da Toni sul secondo anniversario a casa nostra.  È
la piu grande dei nostri tre mustangs.  Viene dalla Sheepshead Mountain
HMA della BLM. Anche se la foto e' stata ripresa ad Aprile mi ricorda sempre
il periodo di Natale.

JOHN

BUCK IN CANVAS.

Photo by NATALIA ESTRADA© ALL RIGHT RESERVED

Ancora pochi giorni e molti di noi avranno l’onore di stringere la mano a Buck, Buck Brannaman. Sarà a Pordenone come sapete, a cavallo, con noi.

Di tutte le foto che ho di lui, questa è la mia preferita. Non perchè sia tecnicamente più o meno valida, non perchè il “virato” faccia credere che si tratti di una “vecchia foto” ma…perchè adoro l’occhio e l’atteggiamento del suo cavallo che ascolta ed esegue il taglio della mandria in tutta serenità. Un’altro dettaglio da non perdere sono le mani del maestro, con le dita morbide che accarezzano il romal.

Pensavo a far diventare questa foto una stampa in tela (canvas), così il giorno dell’incontro, pur non amando chiedere gli autografi (forse perchè ne ho fatto indigestione!), porterò a casa una firma di Buck da incorniciare e conservare come promemoria di tutti i preziosi insegnamenti che porta instancabilmente in giro per il mondo.

Mi sono informata e si può fare…Se qualcuno gradisce e fosse interessato a questa stampa in tela  può inviarmi una mail al sito. Per l’autografo ci penserà Buck, molto, molto presto…(sempre che ne abbia voglia…) ma ricordate che questa, come spesso capita da noi NON è un’operazione commerciale, solo una cosa tra amici. Entiendes?

Natalia

PS: EVITATE DI SCARICARE ILLEGALMENTE LE NOSTRE FOTO DAL SITO PER POI PORTARLE AI VARI PERSONAGGI PER FARLE FIRMARE…GRAZIE, DREW.

TO MATT DILLINGER…..

Photo by Natalia Estrada@

Questo che segue è un commento di un certo Dillinger.

Amico probabilmente del resto del gruppetto dei lanciatori di sassi che ogni tanto infestano questo sito, ovviamente lo pubblico, come sempre. Era in riferimento a “RANCH ACADEMY HOME OF THE BUCKAROOS”, alla vigilia dell’ arrivo dei nostri amici americani , ecco un altro fulgido esempio , questa volta oltreoceanico( pare) di maleducazione

...Come here play keystone cowboy ( people laugh @ you)
and then  go back and act like "the real thing" because you
visited.  You big tourist. Ain't fooling nobody. Matt Dillinger

…Come natura richiede, sotto segue la mia risposta…un po’ piccante forse ed ai limiti delle buone maniere ( molto ai limiti) ma ..sono un po’ stufo di fare il bravo ragazzo…

Dear Mr. (‘?) Matt Dillinger,

..i don’t know you, or where you come from. Even i don’t know what damn you want, but, just fer let you know ….you are on OUR stomping ground, be careful.

I just fear that your punchyness, and your great cowboy attitude can be ruined by this website…i know you are the real thing. A damn good big wolfy vaquero…

I figger.

So , Real Thing , i apologize to you. We all are just a bunch of wannabes….but if you want to came here and visit you will be very welcome. Mebbe you will can ride one of our BRONCY young hosses ( well i know that fer ya they’ll be just a pizza pie bite), or came to southern Spain and PLAY with couple of young fighting bulls our friend Jaime raise ( sure fer a great buckaroo like ya …will be like a walk across the street uh?), or rope one of or big maremman cows…range cows, or, at least “bambina”, fight with one of us wannabes.

We all r here waitin fer ya, buddy, whewnever u want, we r here Great American Cowboy and , i will be the first one in the line…

Oh…i almost forget it…even here we too have a nice song fer u, Big Wolf,… a guy called Alberto Sordi wrote a song …the title is …”Te c’hanno mai mannato..a quer paese…”, is Roman slang…Roman, u know that city on the seven hills , in Italy…hey, wake up “bambina”!… I mean ROME….well, I was born there…and when yer ancestors still were trying to figger out how to build a fire, we played with lions and tigers and swords fighting in the coliseum…Anyway, we’ll waitin fer ya buddy and all togheter we ll sing fer ya our song…oh…do not get mad if someone here…will laugh @ you as well.

Drew.

PS:- WE ALL HAVE THE HUGE HONOR TO HAVE GREAT GUYS FROM USA AND CANADA THAT HELP US, TEACH  AND SHARE THEIR SAVVY WITH US. REAL COWBOYS, BUCKAROOS AND HORSEMEN. THEY ARE FRIENDS. AND FRIENSDHIP HERE IN OUR COUNTRY IS A BIG THING.

WE SPORT THE OL’GLORY ON OUR BUNKHOUSES AND TRUCKS EVEN DURIN THE TIMES WHEN PEOPLE DO NOT LIKE IT. WE LIKE IT. WE HONOR OUR FRIENDS, ALWAYS. ..ALL THE AMERICAN COWBOYS WE KNOW R GENTLEMEN. AND PRETTY WOLFY AS WELL. I GUESS U R NOT A COWBOY AT ALL SINCE ALL THE COWBOYS AND BUCKAROOS I KNOW ,DO NOT ACT AND TALK LIKE YOU.

MEBBE YOU CAN ROPE OR RIDE BETTER THAN ME ( AND YOU HAVE TO PROVE IT BEFORE WRITE IT, ” Bambina”)  BUT SURE YOUR COWBOY CODE AND YOUR VALUES ARE NOT THE COWBOY WAY’S ONES….

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=1KLQKMbyMFw[/youtube]

Ranch Academy…home of the Buckaroos…

Ballantyne Artworks All Rights Reserved

Ranch Academy. Da noi le buckaroo traditions sono di casa. Per saperne di piu’ cliccate sul bottone della Intaernational Buckaroo Society e seguite il nostro web…scoprirete numerosi appuntamenti chiamati “Buckaroo Meet”. Sono occasioni per confrontarsi, ascoltare buona cowboy music, parlare di gear & tack e conoscere meglio le tradizioni e lo style di questo particolare modus vivendi…Si organizzano anche Buckaroo Rides su sentieri particolarmente studiati per i ranch horses…

Gli eventi della IBS sono gratuiti.

Ian Tyson songs…

Photo by NATALIA ESTRADA©

(DREW & ARC TELL IT OUT in JAQUIMA)

Jaquima to freno

He's an old vaquero

From another time

Hands as fine as the

Dealers of Reno

He's been to the ocean

He's been to the sea

Big long tapaderos hangin' both sides

Of an old Visalia tree

Hey Mr. Vaquero

Put a handle on my pony for me

Teach me the mystery...
(From the IAN TYSON song, Jaquima to freno).

Ranch Academy Bookshelf

IL LUPO E IL FILOSOFO, di Mark Rowlands

Cover

Una mia grande passione è la Lettura. Per questo, o anche per questo detesto la televisione. Non ho ancora visto un programma che valga un libro.

Leggere è una magia. Me lo ha insegnato mio padre. Nonostante abbia combattuto con lui su mille cose , il grande regalo della mia vita me lo ha fatto lui. Luciano aveva un soppalco pieno di vecchi libri , nel corridoio di casa. Tolstoj, Balzac, Hemingway, Montale, Mann,Whitman, Rigoni Stern, Giulio Cesare, Scott Fitzgerald, Catullo, Trilussa, Miguel de Cervantes….insomma di tutto un po’. Ero in camera mia a leggere Tex (!) e mio padre , tenero come una piccozza, me lo tolse dalle mani…” bel fumetto, ma prima di leggere i fumetti, devi leggere questi…” ed apri’ il suo scrigno pieno di libri. Mi prese ovviamente un colpo…poi, borbottando, la mia stanza si riempi’ di libri…oggi devo dirgli GRAZIE.

A volte un NO vale piu’ di milleduecento SI. Ma non sono piu’ tempi…per aver strappato Tex dalle mie mani, mio Padre oggi potrebbe essere denunciato….invece mi ha fatto un gran regalo. Ho continuato a leggere Tex, Ken Parker , il Comanadante Mark…ma nel frattempo leggevo anche i Classici e mi divertivo, mi appassionavo, nutrivo il mio savvy di letteratura…riga dopo riga. Ancora oggi i libri sono i miei migliori amici. Ti aiutano a pensare. Riempiono il caricatore della nostra anima dell’ unica arma di cui abbiamo bisogno…il PENSARE…

Leggere e scrivere sono la grande magia della mia Vita insieme all’ Equitare, verbo fascinoso e sottile, impalpabile e poderoso…

Mia sorella ha regalato questo libro a Natalia…dettaglio di nulla importanza per voi  ma di grande significato per me…sto parlando de “IL LUPO E IL FILOSOFO”…

Storia di un insegnante di Filosofia ed il suo lupo ( in realtà un meticcio malamute ) tra le lande umide dell’ Alabama , le nebbie Irlandesi e le mistiche lagune della Camargue. Un viaggio tra Platone, Epicuro, l’etologia di campo, Nietzche, Kerouac, Wittgenstein, Heidegger and friends….dove l’unico vero filosofo , risulta essere lui, Brenin, il lupo.

Tralasciando il fatto che il professor Rowlands abbia scritto il libro sotto dosi massicce di Jack Daniel’s, che sia diventato vegetariano , costringendo il povero lupo ad una dieta di verdure e pesce e che , ogni tanto il libro si muova lento come una vecchia vacca sdentata…in fondo, vale la lettura. Semplicemente se amate la filosofia, vi piacciono i lupi e volete fare un giro un po’ strano nella mente di un professore sui generis…bè, avete trovato il vostro libro.

Buona lettura, Drew

Ranch Academy Friends

Copyright Bonelli Editore.

Ciao Natalia,
mi scuso per il tu “sparato” con imprudenza…ma le tue foto sono così presenti nei miei occhi, che faccio fatica a non considerarti una persona “di casa”…
ho scritto anche a Drew prendendo l’occasione e il coraggio dopo aver visto la pubblicità della Ranch Academy tra le pagine di Cowboy’s Magazine.
Mi presento:
mi chiamo Claudio Villa ( e non è colpa mia…) e disegno fumetti, in particolare Tex, prevalentemente le sue copertine e, quando le copertine me lo permettono , qualche storia…vivendo di immagini, non ho potuto fare a meno di rimanere colpito dalla bellezza delle tue foto: lo sguardo sensibile e poetico, il racconto di momenti che va oltre la cronaca, è più il cuore che rivela agli occhi cosa stanno realmente vedendo…

Nel disegno l’immagine la costruisci, nella foto devi avere occhio, riflessi, idee chiare…per questo stimo la tua capacità artistica e la tua sensibilità…

Mi fermo qui per non annoiare.
Ma mi permetto di ricordarti che ci siamo incontrati tanti anni fa, in televisione, durante le prove di “Anima mia”. tu sei venuta con molta simpatia a parlare con quello sconosciuto che stava “provando” la postazione che mi avevano assegnato come disegnatore “ospite” ( era la prima puntata).  Esperimento subito abortito con la seconda puntata: i disegnatori arrivavano con il disegno già fatto da casa…

Le persone famose stanno alla larga dagli sconosciuti e se la tirano  moltissimo…tu no…ti sei interessata di chi fossi e cosa ci facevo lì…

Sono contento di poter dire che ti ho incontrata , anche se per un attimo, in questa mia vita, seduta su un “trespolo” ( come dice mia moglie) a cercare i segni nascosti in un foglio bianco…

E sono contento di poterti esternare la mia stima.
Buon lavoro, sia in sella che con un click…
C.Villa

P.S.
Andrea ti dirà cosa mi è venuto in mente vedendovi sulle pagine di Cowboy’s magazine…a lui ho inviato la foto di una copertina di Tex…dove sareste stati perfetti modelli…

Ranch Academy Friends….

Ciao Natalia,
mi permetto questa confidenza perchè sono un affezionato di ranch-academy e di coseguenza di te e di Drew e di tutti gli amici che fanno parte di questo magnifico gruppo. Mi rendo conto che non ce ne sia bisogno, ma per quello che conta volevo dire che oggi ho ricevuto “Horsepower” ed è stupendo una raccolta di emozioni magnifiche. Grazie un abbraccio a te e Drew,continuate così sono un vostro fan, ed anche la mia piccola Viola di 16 mesi, ma che già adora i cavalli come il suo papà!!

GIOVANNI

PHOTOESTRADA(c)

ESTRADA Photo Art

Photo by NATALIA ESTRADA©

Cari Ranchacademisti, dopo l’uscita del libro HORSEPOWER abbiamo avuto numerose richieste di stampa di singole foto tratte dal libro o d’immagini apartenenti ad articoli pubblicati su questo sito.

Se siete interessati a qualche stampa per casa vostra, il centro ippico o altri usi non commerciali, inviateci una mail con la richiesta e, vedremo di accontentarvi con grande piacere, con un’immagine autografata ed originale, in vari formati, stampata in carta fotografica, in tessuto canvas o come preferite, vi assicuro che i prezzi sono abbordabilissimi.

Gracias amigos!

Ranch Academy Friends

Ci stiamo lavorando da mesi. Ma siamo vicini all’ annuncio ufficiale. Buck Brannaman sarà una delle sorprese del prossimo autunno, nei programmi di Ranch Academy. Stiamo cercando di convicerlo a fare un clinic. Lui , essendo quello che è risponde “-Drew, io voglio solo venire a trovarvi e divertirmi un po’ a roppare con voi…” Parole testuali. Sarà ospite al Seventeen Ranch (www.seventeenranch.com) dove noi siamo di base adesso, monterà i nostri cavalli e poi andremo tutti insieme al Country Christmas (www.countrychristmas.eu). L’idea di massima è questa e speriamo davvero di concludere la cosa. Buck ha sempre trecentomila clinics, ha voglia di venire qui con la famiglia e rilassarsi tra gli amici. Probabilmente non sarà possibile fare un clinic open. Credo potremo far venire al Seventeen soltanto qualche amico o ranch roper. Chi è interessato alla cosa si faccia avanti. Se Buck non vuole fare alcun clinic, ci sara’ comunque la possibilità di stare insieme a lui e conoscerlo. Ma, ripeto potremo essere davvero pochi, quindi gli interessati, ranchacademisti e non si “prenotino” in tempo. Sara’ un’ evento Invitational. Da questo verrà tirata fuori la task force di Ranch Academy per il Country Christmas… …pochi cowboys & cowgirls, selezionati, che affiancheranno la squadra americana ( incluso Buck Brannaman e Paul Woods) durante le buckaroo attività della quattro giorni Natalizia.

DREW

Photoestrada(c)

Independence Day.

Indipendenza.

Sarebbe proprio il caso di parlarne. Libertà, autodeterminazione. Calcioni ai prepotenti ed ai bugiardi. Noi di Ranch Academy sianmo INDIPENDENTI biologicamente. Nel senso che siamo nati cosi’ con l’indipendenza e la libertà nel dna. Siamo portatori sani di indipendenza.

Quindi, buon Independence day a tutti.

rockwell art

Natalia Estrada Photos

Photo by NATALIA ESTRADA©

Cari Ranchacademisti, dopo l’uscita del libro HORSEPOWER abbiamo avuto numerose richieste di stampa di singole foto tratte dal libro o d’immagini apartenenti ad articoli pubblicati su questo sito.

Come sapete “rubare” dal sito ed stampare per conto proprio una foto è illegale e oltre tutto non è onesto nei confronti dell’autore (che guarda a caso sono io!), figuriamoci se usata a fini pubblicitari o di lucro senza il nostro consenso.

Purtroppo, qualche spiacevole sorpresa l’abbiamo avuta e abbiamo provveduto al ritiro del materiale con la conseguente sanzione pecuniaria per vie legali. Ora, un moderno software rileverà i tentativi di furto da parte di utenti del web  per quanto riguarda le foto e i testi, quindi pochi secondi dopo aver scaricato (download) parte del contenuto del sito, una segnalazione via mail ci arriverà con i dati del “pirata” (e non lasciaremo perdere…)

Se siete interessati a qualche stampa per casa vostra, il centro ippico o altri usi, inviateci una mail con la richiesta e, vedremo di accontentarvi con grande piacere, con un’immagine autografata ed originale, in vari formati, stampata in carta fotografica, in tessuto canvas o come preferite, vi assicuro che i prezzi sono abbordabilissimi.

Ranch Academy è il nostro patrimonio,i testi di Drew e le mie immagini sono frutto di ore di lavoro trascorse non solo nei grandi spazi aperti ma anche nei piccoli spazi al chiuso davanti a un computer, ora questo patrimonio è anche vostro, per questo dateci una mano a non cadere in mano ai soliti “furbi”. Be a cowboy è anche comportarsi in un certo modo…quello giusto.

Gracias amigos!

Natalia Estrada.

Feel…

Ho la fortuna di montare tutti i giorni. Ed ho la possibilità di farlo con consapevolezza e concentrazione. Tra le altre cose ho l’onore e l’onere di “gestire” uno stallone da salto ostacoli piuttosto famoso, talentuoso ma considerato “difficile”. Lui mi insegna qualcosa ogni giorno. mi insegna a pensare. Sarebbe piaciuto al vecchio Ray quel saurone li’… Ho sperimentato tecniche e metodi passando dall’ equitazione classica a quella americana ed ho capito una cosa. Le basi sono identiche e le stesse basi sono ignorate da tutti. Mi sforzo di “montare bene”… ogni volta un poco di piu’. Ma lo stesso concetto del “montare bene” è scomparso, finito. Cerco di non ripeter i miei errori e di perdere le abitudini sbagliate. Lavoro sul mio assetto, sul mio contatto , sul mio..feel, costantemente. Qualcuno in un libro straordinario diceva che “la grazia si ottiene dall’ arte e l’arte è una montagna molto difficile da raggiungere” (Norman Mac Lean). E’ vero, è difficile, ma prodigioso il cammino verso la cima. Vi auguro di conoscere questo sentiero, provato e segnato da molti prima di me. Porta lassu’ nel sogno della comprensione, dell’ armonia , della serenità, dove cavalli e uomini diventano un solo essere e producono la stessa energia. E’ una magia. Difficile da spiegare.Impossibile da raccontare. Buon Viaggio, Drew.

PS non abbiate mai paura di parlare di queste cose con gli altri. Vi daranno del noioso, del logorroico, ma voi non badateci. Spesso l’ignoranza, la superficialità, la pochezza di spirito, rifiutano ogni tentativo di pensiero. Ma voi, usate la vostra testa e ditelo ad alta voce. Combattete la stupidità e la grettezza che spesso striscia come un virus nel nostro mondo di cavalli e non solo. L’ignoranza è come un drago, voi fate in modo di aver la tempra di San Giorgio…

PHOTOESTRADA(c)