• Natalia

Autore: Natalia

Gli amici del ALPITREK-Cippo 2009

Gionni aveva raggiunto la  lieve altura sul fiume
sapeva di esser stanco,
aveva appoggiato finalmente la schiena al tronco dell’albero possente cresciuto lassù.
Sotto l’acqua  scorreva lungo corrente.
Seduto vedeva  i suoi vecchi scarponi con poca suola,
nascondevano calzettoni che lui sapeva bucati in più punti,
calzoni  di fustagno rattoppati avuti dal suo vecchio amico Gambamoscia,
camicia e gilet pieno di tarli,
a tracolla l’ inseparabile tascapane militare con dentro:
coltello, crosta di formaggio, pezzo di pan duro e una manciata di semi.
Il coltello era bello, affilato, solido, rassicurante, il manico era in legno duro, poteva esser bosso
legno che cresceva dietro case diroccate o cimiteri.
Gionni non era troppo allegro
sapeva che nella vita  non aveva fatto nulla di essenziale
e ormai le suole degli scarponi erano troppo consumate,
il sole scivolava a interrompere altre notti.
Per caso voltò la testa  nella direzione da cui era venuto
e vide il  sentiero percorso.
Era l’inizio della primavera e dietro tutti i meli erano in fiore.
Fiordimelo seminati da lui  nel corso della vita
sbocciati all’improvviso in una notte sola
si perdevano alla vista  salendo in cielo confondendosi con le nuvole.
Gionni aveva raggiunto la  lieve altura sul fiume.

Gli amici di Luciano e di Ico

PROGRAMMA:

Per chi viene al bivacco, rendez vous sabato 20 giugno 2009  presso la capanna (chiusa) del pastore al Col di Thures.

Si arriva quando si vuole,la cena al sacco è al tramonto.
Dopo, veglia; tema: Essenzialità
Quest’anno sono vent’anni che Luciano è morto.
La gente della veglia andrà al cippo per una serena  preghiera (verso le 11 di domenica)
per cantare una bella vecchia canzone.
Chi vuole può raggiungerla per cantare con loro.
La Santa Messa sarà celebrata nei pressi della cappella di San Giacomo alle grange di Valle Stretta  verso le 14 e 30 di domenica 21 permettendo alle persone  che non possono più salire al cippo di parteciparvi
San Giacomo
è il protettore della valle, dei pellegrini, delle persone in cammino.
Molti scouts si sono accampati sotto la sua umile presente tacita protezione.
Alcuni affermano di aver visto lungo il fiume nei colori d’autunno danzare insieme tenendosi per mano Fede e Magia.
San Giacomo sorrideva.

Tempo affidato alle  raffiche di vento.

Passate parola

Riferimenti: 011. 9376917 – 011. 6603639

La foresta parlante.

Photoestrada(c)
Capita agli attenti, quando sono attenti, di percepire
l’alito del bisonte, l’urlo del cervo, di sentire il non rumore del volo del battiala notturmo
conoscono il linguaggio di fratello lupo
a loro non basta il greco antico
accettano la serena armonia creata dall’equilibrio tra gioia e dolore
alcuni  cercano di ristabilire l’antica alleanza che l’uomo aveva con la Natura
stringono amicicizia con quadrupedi e con le ali dell’aria
“essi” conoscono  il valore di questo rapporto
“essi” ascoltano
“essi” prestano attenzione ai mondi paralleli
“essi” si lasciano condurre
i miscredenti la chiamano magia
“essi” la chiamano fede
MAURO FERRARIS

Paluzza Cowboy Crew

Photo by NATALIA ESTRADA©

Ranch Academy Crew….

Abili e arruolati.

GB Lavezzi , Cowboss–  Bigropes Cordoni- Willy Argentero- Rick Boothill- Sgt. Ivano – Jack Daniel’s Tato & Sarariver- Fabiofaber & Katia – Marshal Pepper – Franz Crucc – Naturaluke-.

Feel….the spirit of Ranch Academy

Photo by NATALIA ESTRADA©

DREW & T-BONE GINGER.

Magic Moments. La tempesta dietro le spalle. Io e la Nostra T-Bone Ginger. Natalia che scatta le foto, fulmini e tuoni arrivano. Una domenica qualsiasi.

Per chi ci chiede “…ma oltre a stare con i cavalli, cosa fate?..”

Esiste un’oltre?

Se esiste tenetevelo, perchè il nostro grande privilegio è questo. Vivere FUORI. Non di testa. Vivere FUORI DALLE VOSTRE CITTA’…

Voi per vivere in città dovete andare ogni sabato sera, fuori di testa.

Divertitevi.

Brutte notizie…ATTENZIONE.

Cari Ranchacademisti,

purtroppo sapevamo che poteva capitare, che vivere in un paese democràtico e libero è soltanto un utopia perchè la cruda realtà e che i nostri ideali, i nostri pensieri vengono chiusi in gabbia ogni giorno dalle mille restrizioni che, i cosidetti “garanti”, escogitano per tenerci dentro a un limbo fatto di consumo, offerte, calcio, “bella vita”. Qualcuno ha ritenuto che il messaggio di Ranch Academy fosse troppo permeabile, che le nostre parole non sono polvere nel vento è così, ci hanno comunicato che il sito verrà oscurato al meno per un periodo, devono fare degli accertamenti e poi si vedrà…

Per favore, mandateci le vostre firme di appoggio e solidarietà…per non farci chiudere la bocca definitivamente.

Grazie per essere sempre vicini e attivi.

Drew & Nat.

News from George Strait

George Strait Team Roping

The 27th Annual George Strait Team Roping Classic (GSTRC) is scheduled to take place Friday and Saturday, March 13th and 14th 2009 at the San Antonio Rose Palace in San Antonio, Texas. The event, which originated as a small family roping by George and his brother Buddy in 1982 has grown into the most prestigious open Team Roping competition in the country .

Io sinceramente preferisco le canzoni di George piuttosto che le sue prese da Team Roper ma è importante che ci sia sempre un collegamento tra le “stelle” e le stalle, i più grandi come Ledoux, ad esempio, raccontano le loro esperienze personali nei brani, le canzoni infatti parlano di rodeo, di cattle drive, di campfire, di cavalli e cowboys. Georgino si perde ogni tanto nel Tex Mex ma spesso ritorna in se con melodie meravigliose come “How ‘bout them cowgirls”…speriamo continui a “frequentare” le arene…

Naty.

A COWBOY IS BORN…

Photo by NATALIA ESTRADA©

Andrea “DREW” Mischianti.

E nato un giorno come oggi, un 12 Marzo di qualche anno fa, in un posto “sbagliato” con tanti fences, cemento e ignoranza equestre.

Non è cambiato, è nato così e così è rimasto…libero, fiero e selvaggio. Ha cambiato, invece, le speranze di quelli che, come me, lo hanno incontrato, trasformando in realtà un nebuloso desiderio di grandi spazi aperti. Ovunque io sia, il West è con me perchè è nel cuore, nei gesti e nella mente di un grande uomo. Non lo vende, non lo svende. Lo diffende e custodisce lontano da stereotipi e convenzioni. Lo condivide con gli amici, lo sussurra ai ragazzini punchy, scrive le storie dei suoi uomini nelle pagine di una rivista…

Oggi è il suo Birth-D-Day, non siamo in America ma siamo fieri di festeggiare in un luogo di eroi, nelle spiagge dove, nella crudeltà della battaglia, si crearono delle vere Band of Brothers.

AUGURI!!!!

Nati.

ALCUNI LUOGHI COMUNI SU NOI DONNE…

8 Marzo, vi ricorda a qualcosa?

Una volta c’erano delle donne che lottavano per non so che roba ma probabilmente erano dei capricci visto che le cose ottenute sono cadute nel dimenticatoio….(non sto parlando delle operaie).

Purtroppo essere donne è diventato talmente difficile che spesso mi comporto come un uomo, nel senso che non mi riconosco nelle isteriche che spendono capitali in intrugli per sgonfiare la pancia, i fianchi e il cervello e sono vittime delle pubblicità delle creme “rimpolpettanti” e anti-rugosità al caviale di trota salmonata del Mar Morto per quelle “imperfezioni” (notare che la tipa che fa questo spot non ha più di 25 anni!) che non piacciono neanche al suo pincher. Per non parlare delle collezioni di borse ed scarpe per il tempo libero comprese di assicurazione medica e cavigliere…“per il giorno proponiamo una scarpa molto comoda con solo 16cm di tacco e una zeppa che sembra lo zoccolo di uno gnu e la borsa in abbinamento rigorosamente in cavallino (probabilmente qualcuno che non ha marcato il dovuto in gara).”

Vogliamo parlare degli spot che invece ci trattano come stupide, lunatiche, piene di paturnie, incontrollabili, preoccupate per la “normale regolarità” (yoghurtino ?)  di giorno e l’assoluta trasgressione di notte . Sempre super panterone, con un abbigliamento perfetto, griffato fino all’ intimo a costo di mangiare riso in bianco tutti i giorni e non avere i quattrini per un pezzo di carne. Tanto quello non si vede…

Non dimenticate di prenotare per la sera dell’ 8 un locale dove  bei “manzi” si spogliano, cosi vi potrete “liberare” e comportarvi come scimmie se ci fossero dei dubbi sull’evoluzione (ed io c’e li ho!!).

Tutto questo per cantare…NON siamo così, è difficile spiegare, certe giornate amare…

Ok, passiamo alla parte  che stigmatizza i must assoluti della donna nel mondo, in qualsiasi situazione, a qualsiasi ora…

Ecco i luoghi più comuni sulle donne dei quali anche le donne sono convinte ( tranne me…).

PS: Per capire Clikka sulle foto…

Siamo capaci di perdonare un tradimento

Non posso più andare al Family Day

L’addio al nubilato lo vogliamo fare in un locale con dei bei manzi

Eccoci belle...vi aspettiamo

Spesso non ce le abbiamo…

Ma le prendiamo in prestito!

Richiediamo costantemente la vostra attenzione

Beh! Ogni tanto dateci un'occhiata...

-La nostra più grande passione lo shopping ( non ho detto shopping ma ROPING ROPING ROPING !!!!)

Siete un pò sordi...ho detto ROPING, no SHOPP-ING.

Abbiamo bisogno di confrontarci sempre con le amiche

Senza di loro cosa farei?

Ci piace giocare a fare le gattone

Credevate...e invece.

– Adoriamo i FAST FOOD, i SURGELATI e i PIATTI PRONTI…

Solo se un cattle dog si mangia le polpette che hai cucinato per ben 3 ore.

Abbiamo bisogno di grandi numeri per essere felici .

Bastano questi.

La casa deve essere di proprietà sennò niente!

Evviva, il mutuo è finito.

Ci piacciono i complimenti spinti del tipo BELLA FIII…

Fritzzy Mine, conosciuta da tutti come LA BELLA FIII
Fritzzy Mine, conosciuta da tutti come LA BELLA FIII

Non è un manuale d’istruzioni ma, almeno secondo me, FUNZIONA !!!

AUGURI a tutti e tutte da… NATALIA ESTRADA…

Febbraio con COWBOYS MAGAZINE

E uscito il nuovo numero di COWBOYS MAGAZINE!!!

All’interno troverete i nostri servizi:

WINTER COWCAMP 2009
Dal taccuino di campo di Ranch Academy
Fotografie di Natalia Estrada Photo Art

Selliamo sei cavalli.
Tiriamo fuori una decina di giovani tori.
Dobbiamo fargli le unghie.
Con la neve sono rimasti troppo fermi.
Se gli crescono troppo inizieranno ad avere problemi ai tendini, avranno dolori, smetteranno di mangiare e si ammaleranno…

-OPEN RANGE

Cowboy talking

Ti alzi che fuori è ancora buio. La bunkhouse è gelata. Uscire dal tuo bedroll è una fatica ma devi. In fondo sotto tre strati di coperte hai nascosto i tuoi Wranglers. Proprio per averli ancora abbastanza caldi e non rigidi come pali di legno. Ti infili una camicia alla svelta…

-PAUL WOODS

Cowboy Up

Il nobile vaquero del Montana
Di Drew Mischianti – Natalia Estrada Photo Art

Ieri sera ho trovato una mail di Paul sul mio computer.
“Oggi abbiamo fatto attraversare un fiume ghiacciato a milleduecento capi di bestiame.
Non c’erano ponti.”
Non era una lettera molto lunga, ma rendeva l’idea.

– La posta di COWBOYS MAGAZINE

STIAMO ARRIVANDO…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=6ZLcUge3o_0[/youtube]

Una TV. La Nostra. Quella dei RANCHACADEMISTI.

Per ora abbiamo in corso soltanto piccole prove tecniche che vi regaleranno degli assaggi dei posti, i panorami, gli uomini ed i cavalli che scopriamo nel lungo andare su e giù nello stivale.

Vi avvicineremo il West, lo potrete annusare dal ufficio, dalla bottega, da casa…ma non saremo mai impertinenti e sfacciati.

Busseremo alla porta della conoscenza, con aria timida, con passi felpati. Non saremo invadenti, soltanto attenti ai dettagli.

Fotografie in movimento, questi saranno i nostri filmati. Niente di più.

Non serve stupire per stupidire la gente, le immagini hanno un odore muto. Chi ha sfiorato il sage, ha radunato una mandria o ha montato un bronc ha soltanto bisogno di dimenticare il tanfo della città…tutto torna dopo, naturalmente.

Mangiamo ratti tutti i giorni ma sappiamo distinguerli da uno stufato di cervo.

Non perdete il Nord, non andate a valle, non lasciate perdere…

Grazie ai nostri cowboys Matteo Andalo, Fabio e Franz, alla cowgirl di “ferro” Giovanna e ai cavalli  che ci hanno portato alla scoperta dei sentieri del Adamello-Brenta.

Natalia.

POLPETTA DAY…suggerimenti per BRING a DISH

http://www.ricettaper.com/POLPETTE.php

POLPETTE

Se non avete immaginazione non importa. Domenica è il POLPETTA DAY e ogni partecipante è gentilmente invitato a portare un piatto (pieno!) di MEATBALLS.

Non ci sono scuse del tipo “non ho avuto tempo, non so cucinare, mia moglie era dal parrucchiere, il mio cane è molto agile e veloce…”

Qualche suggerimento lo potete trovare nel link sopra.

Polpettare per credere.

Ditemi che non è vero…

Photo by NATALIA ESTRADA©

Guardate questi cavalli Haflinger (Avelignesi)…Sono due maschi, bravi, belli, simpatici, competenti, lavoratori.

Potete credere che ogni anno un numero da pelle d’oca di questi cavalli viene mandato al macello per non avere raggiunto un punteggio alto nelle prove di morfologia ???

Penso che sia una vera vergogna mangiarsi un cavallo ma che addirittura vengano condannati se non rientrano nei  canoni di bellezza e purezza della razza, mi fa inorridire.

Spesso parlano di migliorare le razze equine ma alla nostra non ci pensa mai nessuno e, a quanto pare, ne avremmo proprio bisogno…intendo non morfologicamente, ma qualcuno dovrebbe migliorare la propria coscienza.

Al prezzo irrisorio di un biglietto per il teatro o una cena a base di cruditè mediterranee si può comperare uno di questi cavalli. Anzi, ve lo tirano dietro, magari malmenato e spaventato… ma con un pò di fieno e amore diventerà il vostro amico migliore.

Photo by NATALIA ESTRADA©

NATALIA

Wrangler lavora trainando la slitta ad Andalo, porta a spasso i turisti pigrotti e gode delle attenzioni di Giovanna e Matteo.

Photo by NATALIA ESTRADA©

GIOVANNA

Ogni tanto sento di persone che vorrebbero un cavallo e non se lo possono comprare…non è il caso degli Haflinger “brutti”. Aspettano di essere salvati dalla catena della morte.

A qualcuno era venuto in mente di concepire un’aberrazione simile con la razza umana, allevarla in “purezza”, sfortunatamente l’hanno fermato troppo tardi…ma almeno lo hanno fermato.

Facciamo il possibile per fermare questo schifo…parliamone, alziamo la voce, organizziamo una guerrilla etica…

Se avete notizie al riguardo scriveteci…

Natalia

Non lasciatevi influenzare…

Photo by NATALIA ESTRADA

Da nessuno, da niente…andiamo avanti per la nostra strada. Tanti i pettegolezzi, i luoghi comuni, le storie del vicinato, le balle della tv, la superficialità, l’oroscopo, i tarocchi…Abbiamo una Stella Polare, una luce nel buio della notte…il nostro Cavallo con il quale poterci confidare, pronto ad ascoltare senza giudicarci, pronto a dare senza chiedere nulla in cambio.

BRONCO PAUL

Bronc riding Paul

Il nostro maestro alle prese con un puledro…dove laggiu’, i puledri hanno 4 anni- GOOD RIDE OL’ DUNNY!!-

SKY WINGS…il ritorno.

Era una giornata strana, che faceva un pò male, che pioveva dentro…

E arrivata una telefonata, in linea SKY WINGS. Il giovane purosangue che dopo essere stato “rotto” in una corsa mi è capitato tra le braccia. Ora torna, torna da noi,a casa,  dopo aver fatto compagnia a una dolcissima signora mantovana che lo ha curato e viziato per tre anni, un paddock tutto per lui, fieno profumato,mele e carote, tanti amici…

Un grande campione perchè ha reso felice una famiglia ed ha entusiasmato tutti con la sua intelligenza fuori dal comune.

Me lo ricordo da puledro, un pò zoppetto, un pò storte le sue gambe perchè ha dovuto correre forte quando era ancora di burro. Il cavallo più curioso che abbia mai incontrato nella mia vita.

Forse è un caso ma, proprio oggi, la nostra famiglia equestre torna a riunirsi…chissà che non sia un segno.

Bentornato SKY!!!!

NATY