Archive for 2013

The Buckaroos 2013. The report.

finals4

Siamo quelli che erano là dentro, in arena, per tre giorni, a mescolare forza e grazia, cultura e passione, tradizione e tecnica.

Siamo quelli lì, quelli che hanno  le porte chiuse.

Che sono chiuse per non far entrare gli spifferi d’ignoranza.

Siamo quelli che non ci basta fare Ranch Roping. Lo vogliamo fare con Stile.

In sella a buoni cavalli, insieme ad amici fedeli , in mezzo ad una bella mandria.

Siamo quella gente laggiù che ascolta la propria pazzia come un’aquila si bea del suo acuto e poderoso grido di caccia e non si cura delle mosche giù in basso.

Quelli che e’ stata dura e tutti ci hanno messo il cuore e qualcuno anche il sangue.

finals17

Mani spellate, mulehides consumate a dovere, braccia stirate. Tre giorni di Traditional Ranch Roping. Tre giorni veri , di quelli duri e crudi che sanno mettere alla prova il coraggio, la conoscenza, la poesia e la tecnica di tutti. Morsi d’argento e mani callose, muggiti, corde tese come le nostre anime impegnate nell’impresa, tapaderos, big loops, belle prese, brutte prese, prese mancate, sorrisi, lacrime, polvere, sgroppate, calci, cornate, selle ben strette sui fianchi dei nostri cavalli e denti stretti tra le labbra dei nostri vaqueros.

finals2

La mandria era difficile e perfetta, l’arena battuta a mestiere dai nostri soldati a quattroferri. Si sentivano le corde sibilare nell’aria fredda di novembre, come suoni di freccia scagliata nel vento. Le nostre “finali” sono sempre epiche. Per noi è ogni volta come scrivere un pezzo di Storia. La nostra. Quella di un pugno di uomini, bestie ed eroi che vivono per proteggere il feudo di una Cultura antica spesso volgarmente imitata e peggio, a volte vilipesa.

finals18

Ma noi siamo quelli lì. Chiusi per tre giorni nel nostro collosseo a celebrare una liturgia che ha codici conosciuti soltanto da noi, principi inviolabili, etica ed estetica incomprensibili ai più. Siamo stati bene, di nuovo INSIEME. A condividere gioia e fatica e passione e ossessione. Fianco a fianco. Stretti in un unico respiro insieme ai nostri splendidi cavalli. Nessuno di noi era là dentro per le gare. Era là dentro perchè non avrebbe potuto non esserci.

finals15

Che siamo quelli che la competizione è un malanno, la gara…un giuoco, il podio una barzelletta. Quelli che conta chi è il più in gamba, non il più veloce e da noi il più veloce non è mai quello davvero in gamba il più veloce è chi deve correre per non farsi prendere dalla fretta che lo insegue.  E noi la fretta la becchiamo secca con un bel Johnny Blocker e la sbattiamo a terra per bene…Per tre giorni siamo stati a festeggiare la nostra ossessione cercando di fare un bel fare…poi la classifica, il gioco, la gara…sono state soltanto delle bellissime scuse per stringerci le mani sbucciate dalle corde, scambiarci sorrisi, emozioni, brindare alla nostra ed essere anche per poco tutti totalmente immersi in un profondo, unico, clamoroso attimo bellissimo.

finals3

Grazie di cuore a tutti i protagonisti di questa prima edizione di THE BUCKAROOS (c) .

Quest’anno abbiamo avuto veramente tanti iscritti. Un grande abbraccio al “samurai” assoluto delle tre giornate il mitico Bear 1….LUCA MOLTENI. Ha combattuto  “corpo a corpo” con grinta e onore guidando la ground crew come un condottiero. Grazie Luca sei stato…come sempre GRANDE. Una zampata affettuosa a PAOLO LUCCI per l’impegno speso nella riuscita trasferta del team TOSCANA e per la sua sempre gentile attenzione.

finals10

Al Team UMBRIA il mio “campanilistico” applauso per la grinta e la passione che ci avete messo. Un sincero ululato al Team NORD-EST capitanato dal Roaz nazionale, sempre  belli e puntuali insieme a “California Nando ” e “Bloody NIck”…come non alzare il calice all’indispensabile BIGROPES Cordoni ! The mountain man…sempre sul pezzo. A LUCA LUPO2 ZAPPA…è stata lunga ma siamo sopravvissuti anche a questa fratellino.

finals19

GRAZIE a RACHEL & ENZO LUPO3 PELLIZZARO per la assoluta fedeltà, la dedizione, la costanza e la coerenza di tutto un lungo anno di trasferte, viaggi, battaglie vissute combattute e perdio vinte insieme. A Carlo Ricciardi ed il suo CGR Rodeo Fairgrounds di Voghera, in particolare a “Cowboy Teo “e tutto il team barn-hotel-bar grazie per l’accoglienza e la disponibilità. A Gigi Tacchino, Buckaroo Emporium, 21Vaquero Horses, Fattoria Rio dell’Acqua, Wolfpack Ranch, Silver Creek Ranch, Arianna Accossato, Simona Martini, Giovanni Gaibazzi,  Alessandro Turco, Daniela Schifano, Pier Tonolli, Marco Cavallero, Sara Girelli, Ivo Taricco…grazie per aver sempre “bussato coi piedi ” in ogni occasione. A tutti senza distinzione, un nostro sincero ringraziamento per averci seguito, sostenuto e soprattutto sopportato.

EUROPEAN RANCH ROPING ASSOCIATION…THIS IS RANCH ROPING !!!

finals20

2013 HALL OF FAME

COW DOCTORING –

Champion Team Accossato/Zappa/Greco/Turco 127

Res.Champion Team Tannoia/Molteni M./Landini/Cavallero 65

finals6

STOCK HORSE CHALLENGE –

Open Champion Estrada Natalia ( Spain ) 142

Open Res.Champion Gaibazzi Giovanni 132

Novice Champion Arianna Accossato 139

Novice Res.Champion Martini Simona 121

Rookie Champion Levesque Rachel (Canada ) 140

Rookie Res.Champion Landini Davide 129

4 MAN BRANDING

Champion Team Piccolroaz/ Tonolli/Girelli/Soldini

Res. Champion Suardi / Lucci / Mazzotta /Angelotti

 TOP HAND HIGH POINT

Open Champion Estrada Natalia 1025

Res.Open Champion Zappa Luca 726

Novice Champion Accossato Arianna 858.5

Novice Res.Champion Pellizzaro Enzo 745.5

Rookie Champion Turco Alessandro 396

Res.Champion Levesque Rachel 200

RANCH HORSE Award 2 day event

Snaffle Bit – Arc Miss Diamonds ( Molteni Morgan )

Jaquima (Hackamore) – Galet dell’Orsetta (Girelli Sara )

Two Reins – Red Stone ( Taricco Ivo )

Bridle – Rickashay Dry (Levesque Rachel )

ALL AROUND BUCKAROOS

Open Champion – Estrada Natalia

Novice Champion – Pellizzaro Enzo

Rookie Champion – Schifano Daniela

BEST GROUND CREW 2 day event

Open Champion – Molteni Luca

Novice Champion – Cavallero Marco

Rookie Champion – Angelotti Giordano /Spazzoni Fabio

BUCKARETTE OF THE YEAR

Champion -onr – Martini Simona

Delle colline, dei Lupi e dell’andare altrove…

wpbrand10

Vuol dire che i posti ci sono anche da noi. In questo Paese delle Meraviglie in ostaggio dei furfanti e delle televisioni. CI sono luoghi selvatici abbastanza da poterti permettere il lusso di sellare ed andare come uno “splendido pezzente ” ( Alpitrek docet) e continuare a fare e vivere come sai di dovere per sopravvivere. Uno di questi posti è il Wolfpack Ranch, un pezzetto di Lupolandia in Italia, ma non spargete la voce, altrimenti arrivano prima o poi, quelli li… a rovinarci la Fiesta. Ci siamo trovati insieme sui colli irsuti e boscosi di quercia e di faggio ad andar dietro ai fianchi fecondi di una mandria di macchia e di vento. Insieme, come sempre a fare questo mestiere, e farlo con stile. Un branchetto di mandriani Internazionali, spagnoli, canadesi, italiani…sul pascolo a far vedere a nessuno tranne che a noi stessi che…ci sappiamo fare.

wpbrand4

Perchè quando sei indifferente alla disapprovazione e non cerchi gli applausi, sei un cristo libero e crudo abbastanza da essere in grado di andare avanti comunque e sempre anche sotto il fuoco incrociato. Eravamo là, poche ore fa. Ad iniziare un qualcosa che segna i destini di più di uno di noi.  E li segna per bene e forse anche per sempre. Il primo marchio del Wolfpack… Circle Reverse E R … non si torna più indietro. Le fatidiche parole di LUPOTRE insegnano e suonano come monito collettivo : …i nostri prossimi quarant’anni saranno così…. A me va benissimo, visto che anche gli SCORSI quarant’anni sono stati così.

wpbrand2

Su quel colle che guarda i monti, pettinato dal vento ruvido, quel colle che canta la canzone dei forti e degli invincibili, quel colle dove poco fa eravamo tutti ricchi , poichè come dice il buon Thoreau ” Un uomo è ricco in proporzione delle C O S E di cui può fare a meno …” ci ha visti iniziare qualcosa che è già storia, almeno per alcuni di noi.

wpbrand7

La storia è fatta di piccoli giorni come questi. La storia è scritta da chi FA e sa di saper FARE. Non da chi sta a casa. Non da chi non vuole scegliere. O da chi se la da a gambe oppure fa finta di niente… Noi non abbiamo la volgare vanagloria di voler scrivere la storia del Mondo. Non cerchiamo vittoria, successo, fama. Noi no… Però perdio vogliamo scrivere la NOSTRA storia. E non ci ferma nessuno. Abbiamo bisogno di stare per conto nostro. Lontani dal Circo. I clowns non ci fanno ridere, i Leoni non ci spaventano. Siamo autosufficienti ed i nostri musi sono duri abbastanza da dare del filo da torcere fino all’ultimo respiro. Noi non stiamo per andarcene altrove, noi nell’ altrove ci abitiamo da un pezzo…e ce ne stiamo felici e zitti e sereni nel “mavalà” pellizzariano delle colline che ci custodiscono.

wpbrand6

Siamo quello che saremo e  mai migliori di ciò che siamo stati, soltanto più svelti, se sappiamo sopportare le ferite beccate con furore … Niente cambierà nulla. Se nasci Lupo non puoi diventare agnello. Ci puoi pure provare ma poi ti viene da ridere. Eccoci allora nel mezzo di un’alba che annuncia qualcosa…gente che “marcia al ritmo dello stesso tamburo ” (H.D.T ) si raduna ed inizia a fare i bagagli…Ed è bene che sia così. I Pionieri di duecento anni fa avevano lo stesso prurito sotto alle suole degli stivali.

” E’ SOLO AVENDO UN PUNTO FISSO E MATEMATICO CHE SI PUO’ESSERE SAGGI, COME IL MARINAIO, O LO SCHIAVO FUGGIASCO CHE FISSANO SEMPRE LA STELLA POLARE; MA CIO’ E’ UNA GUIDA SUFFICIENTE PER TUTTA LA VITA. POSSIAMO NON ARRIVARE IN PORTO NEL TEMPO STABILITO, MA SEGUIREMO IL VERO CAMMINO.” H.D. Thoreau.

 

Ranch Academy Fall Branding 2013…

DSC_1357

Ci siamo stati di nuovo, laggiù, sui pascoli dell’ Argento. Un branchetto di “noialtri” insieme al nostro capo “cacciavacche” Giulio. Siamo stati a lavorare e studiare, come sempre. Siamo stati bene e siamo stati anche un pò in gamba. I torelli quest’anno erano più tranquilli del solito, ma sempre veri abbastanza da mettere alla prova le nostre corde ed i cavalli. Non certo i quattro soliti manzetti da stalla che si vedono in giro e permettono a tanti di fingere di far Ranch Roping… Questo è bestiame brado, che non vuol dire quattro vacche che pascolano su un prato verde , recintato in pianura. Bestie di macchia e di collina, abituata a correre, caricare, difendersi. Insomma il bestiame che un buckaroo dovrebbe saper gestire…un buckaroo ovviamente. I nostri ragazzi si sono comportati bene, migliorando la horsemanship e raffinando le tecniche di lancio e la gestione durante il branding ed il doctoring…

DSC_1326

Abbiamo roppato insieme e studiato con cura ogni dettaglio, lavorato bene sugli shots, poi nel branding pen messo in pratica tutto, con  la solita devozione attenta che ci distingue. Abbiamo cercato di essere efficienti e capaci, non dimenticando mai il Low Stress Handling del bestiame e la sensibilità dei nostri cavalli. Soprattutto siamo stati attenti a “roppare bene come se il bestiame fosse il nostro”. Qui ci si viene per lavorare. Non c’è spazio per protagonismi ed agonismi…siamo una squadra che lavora assieme. Non c’è il più bravo, non esiste. Esiste il “branco di lupi”. Questo è quanto. E tutti come sempre, hanno lavorato sodo, ognuno secondo le proprie capacità, per rendere onore al mestiere.

DSC_1325

Il giorno dopo eravamo tutti nella macchia, sui pascoli lunghi affacciati sul mare. Noi, un manipolo di cacciavacche tra sassi e roveti a cercare di radunare i capi dispersi. Una storia che non è facile ma ti insegna ogni volta qualcosa. Aspettare magari mezz’ora dietro un leccio, correre a perdifiato giù per una rovina piena di cardi, infilarti in passaggi talmente stretti cheil tuo cavallo ogni tanto di guarda come per dirti … sei suonato o cosa? Poi si ritorna col mare all’orizzonte e la fame nello stomaco e le gambe dolenti per le frustate dei cespugli cattivi che ti ricordano il perchè, tutti i vaccari del mondo portano “i paramacchia”, come li chiamano qui…

DSC_1367

Belle giornate. Grazie al “contratto” esclusivo tra Ranch Academy e Tenuta dell’Argento. Cerchiamo sempre di essere coerenti noi e di offrire ai nostri Ranch Ropers situazioni VERE dove poter mettere alla prova tecnica, atteggiamento e stile. Tenuta dell’Argento è una palestra perfetta per i nostri studenti. Noi che abbiamo l’onore di far parte della cowboy crew del ranch per tutto l’anno, amiamo collaborare con Giulio che ci offre sempre la possibilità di imparare moltissimo sul bestiame e la gestione di un ranch. Per noi questa è vita quotidiana, non un passatempo, non un hobby. Questo è il nostro mestiere e badiamo sempre di essere  professionali e coerenti e non scadere nell’ imitazione e nell’approssimazione.

DSC_1333

Torneremo ancora sui Pascoli dell’Argento…torneremo a breve, un nuovo branding ci aspetta. Nel frattempo faremo del nostro meglio…per esserne all’altezza. Grazie Lupi. DREW.


© Ranch-Academy.com 2021 | Proudly Powered by Wordpress | Website by