Cowdogs..

Sono strani.

Sempre sporchi di fango o polvere.

Pelo arruffato. Occhi attenti.

Vanno matti per mandrie e greggi e ci seguono a cavallo ovunque, comunque e con qualsiasi tempo.

Sono come noi.

Allergici ai divani, alieni ai salotti, claustrofobici esseri viventi incapaci di vivere rinchiusi in un appartamento.

Proprio come noi, sempre all’aria. Aperta e pulita.

Sono prodigiosi.

Sono Stockdogs…cowdogs…

Sono stati selezionati per la loro attitudine non per le caratteristiche morfologiche.

Hanno un mestiere da compiere ed un onore da preservare.

Non portano guinzagli.

Non visitano le aiuole dei parchi cittadini.

Outback dogs.

Nati all’ aperto, cresciuti nel pascolo, forgiati dalla Natura, alleati di mandriani e pastori.

“Brain Before Beauty”, questo è lo slogan irriverente degli allevatori di stockdogs.

Sono dei duri.

Cani veri, indistruttibili e coraggiosi.

I migliori amici dell’ uomo…a patto che l’uomo sia fatto della loro stessa tempra.

Selezionati negli anni da pastori, allevatori e uomini disperati. Forgiati dal tempo inclemente e dalle lunghe distanze. Veri, unici, incorruttibili.

Un concentrato di virtù in pochi chili di muscoli, pelo e fibra d’acciaio. Razze australiane. Costruiti per sopravvivere. Costruiti da quella terra spessa e dura. Intelligenti, svegli, sempre disposti al lavoro. Decisi, rapidi, non conoscono paura nè noia.

Mai oziosi, vispi e tranquilli. Loro non chiedono mai. Sono sempre pronti.

Sempre.

Cani meravigliosi, difficili da raccontare. Unici. Affettuosi. Coraggiosi.

Se ne incontrate uno, lanciategli un sorriso. Lo apprezzeranno più di una carezza, perchè loro, di essere cani, ne sono fieri.

La loro storia parte da lontano. In Australia. Un mondo dimenticato fatto di distanze impossibili ed orizzonti che nessuno ha mai raggiunto. Allevare cavalli e bestiame laggiu’, non è mai stato un lavoro da cittadini. E quegli uomini avevano bisogno di schiene solide da vestire con le loro selle e cani fedeli, forti e resistenti al fianco.

Uomini ed altri animali, tutti, sempre assomigliano alla propria terra.

Questi cani non fanno eccezione.

Nelle loro vene scorre sangue selvatico, sangue dingo e tutta la genetica di secoli di  selezione dei cani  da pastore inglesi e scozzesi.

Ne esistono di diverse razze , ma i nostri preferiti sono gli ACD o Australian Cattle Dogs. Conosciuti anche come Blue ( o Red) Heelers oppure con l’arcaico nome di Qeensland’s Heelers, sono animali con un istinto portentoso ed un “cowsense” innato.

Recentemente un’episodio di cronaca li ha portati nuovamente alla ribalta :

– Sophie Tucker… …No, non stiamo parlando della Tucker countrysinger…ma di una splendida femmina di Australian Cattle Dog….Miss Sophie era su una barca a vela con i suoi due umani, quando, a largo delle coste del Queensland, Australia, nel mezzo di una tempesta è finita in mare. Inutile i tentativi di ritrovarla viva. Jane e Dave Griffith hanno cercato e cercato tra le onde, tornando indietro con laloro barca ma nulla. Di Sophie, la loro adorata ACD era sparita.

Nel frattempo in mezzo ad onde enormi, nell’ oceano, Sophie non si perde d’animo e , orientata la sua bussola biologica nuota per nove chilometri in direzione della piccola isola di St. Bees. Isoletta semideserta dove la Sophie ha toccato terra. Per quattro lunghi mesi è sopravvissuta mangiando granchi, aragoste, molluschi e quant’altro rifugiandosi in una tana che ha scavato da sola sulla spiaggia. E’ stata  scovata da una squadra di rangers che hanno dato la notizia del ritrovamento. I coniugi Griffith, che non avevano mai perso le speranze, si sono precipitati sull’ isola a riabbracciare la loro Sophie.

ENNESIMA STORIA DI QUESTI CANI STRAORDINARI, DURI, INDISTRUTTIBILI, INVINCIBILI….AUSTRALIAN CATTLE DOGS.

Australian Cattle Dogs. Cani meravigliosi, ancora molto ancorati ad un retaggio ancestrale che li rende selvaggi ed indomiti, ma dotati allo stesso tempo di un’anima serena e disponibile.

Altre razze come i Kelpies, gli Sepherds ed i Border Collies hanno qualità altrettanto affascinanti ed uniche, ma i cattle dogs rappresentano davvero un legame con la natura selvaggia australiana…popolata da quei mitici “cani gialli” chiamati Dingo.

Oggi, compagni insostituibili dei cowboys, insuperabili nel lavoro con il bestiame, continuano ad attraversare il tempo regalandoci la loro assoluta dedizione con un atteggiamento fiero ed inconfondibile, che li rende davvero protagonisti incontrastati di questa cultura legata ai ranches ad ai grandi spazi aperti.

  1. cieloalto Said,

    parlando di meravigliosi cagnacci da bestiame mi permetto di segnalare una razza (attualmente in via di riconoscimento) delle mie montagne. Non sono ancora del tutto standardizzati, ma sono inconfondibili, al seguito delle loro mandrie e a guardia delle loro baite. Sono cani da lavoro e conducono a tutt’oggi una vitaccia dura, di montagna, a fianco delle loro vacche. Non saranno blasonati o riconosciuti, ma li ho sempre trovati bellissimi…

    http://canedioropa.jimdo.com/articolo_1.php

  2. Sara Said,

    Wow! Non sapevo dell’esistenza di questa “quasi razza”! Un bellissimo cane! Speriamo che la razza venga riconosciuta…sarei contenta che nella mia Regione ci fosse una razza tipica anche per quanto riguarda i cani!
    Grazie della segnalazione, cieloalto!

  3. Paul Said,

    Non sapevo del Pastore Biellese, non credo sia già riconosciuto dall’ENCI, ma questo, ha poca importanza. L’importante è che abbia carattere ben definito, attitudine ben definita e che la sua genetica sia fortemente trasmissibile. Io amo i cani, ma l’attitudine ed il DNA non è acqua fresca. Se il Biellese ha queste caratteristiche è un gran cane e fa onore a chi lo ha allevato.
    Il mio cane preferito è il Pastore Tedesco che non è proprio un cattle dog (anche se è un cane che per il suo padrone/fratello riesce a fare cose incredibili), ma è un grande pastore. L’ultimo me l’hanno rubato il 19 Novembre e ancora non riesco a venir fuori dal grande dispiacere.
    Questa ‘reunion’ che fate, sarebbe l’ideale per me, be’ pazienza, bevete un Gruccione anche per me.

  4. Drew Said,

    Paul, sono sinceramente dispiaciuto per quello che ti è capitato. Non posso pensare alla canaglia che ti ha rubato il cane ma so bene cosa sarei capace di fargli…

  5. Drew Said,

    Se avete altre informazioni su razze di cowdogs locali..INFORMATECI…

  6. Sara Said,

    A proposito di razze di cowdogs…c’è un piccolo cane, che a me piace molto e che ho già visto al seguito di gente a cavallo…Il Corgi. Pembroke o Cardigan…Una razza inglese, meglio conosciuta come il cane della regina. E’ un cane del gruppo dei cani da pastore e leggendo la sua storia è stato un cane che per molto tempo ha aiutato l’uomo nella conduzione e difesa delle mandrie. Un cane inglese, non australiano o americano…Lo conoscete?

Add A Comment

© Ranch-Academy.com 2019 | Proudly Powered by Wordpress | Website by