Old California Vaquero Fiesta 2015

Alladin

Aprile 4/5/6 duemilaquindici. Segnatevi queste date. Alla sua quinta edizione “Old California Vaquero Fiesta” accoglierà appassionati e cultori del Vaquero Traditional Ranch Roping e della Spanish California School Of Equestrian Arts per una tre giorni di tradizioni, tecnica, storia, leggenda e divertimento. In programma gare , workshops, esibizioni, musica tradizionale, campfire notturno ed una mostra didattica dedicata interamente alle selle, alle imboccature della scuola californiana e alle varie jaquimas…Insomma una vera e propria Fiesta per intenditori ma anche per coloro che si affacciano da poco su questo splendido mondo degli Spanish California Vaqueros…Avremo uno speciale evento riservato ai principianti ed uno invece in puro “vaquero style” per i più esperti…Non mancate. Hasta pronto Vaqueros! info Sandro Bigropes Cordoni tel +39 393 365  83 96

Traditions, music, legends and friends…

mond25mond19

“Ma accorgersi che si era capaci di inventare qualcosa; di creare con abbastanza verità da esser contenti di leggere ciò che si era creato; e di farlo ogni giorno che si lavorava, era qualcosa che procurava una gioia maggiore di quante ne avessi mai conosciute. Oltre a questo, nulla importava.”

E.Hemingway

Siamo tornati. Noi siamo quelli che ritornano. Sempre. Inesorabili. Precisi.Decisi. Nord Est per noi non è più un punto cardinale ma una missione. Vaquero Traditional Ranch Roping – Modelli Stable – Atto secondo. Un pugno di giorni magici benedetti da due leggende. Un pugno di gente in gamba assetata di sapere. Momenti, attimi, ore che non si dimenticano. Sorrisi. Strette di mano. Sguardi lunghi. Pensieri. Buoni. Energia. Grande. Noi tutti di nuovo laggiù, sulle sponde del fiume Cormor. Custoditi dal legno stagionato della americanissima Mondelli Stable. Tradizioni, cavalli, bestiame, tecnica, etica, bellezza. Questo ci siamo scambiati ma più di tutto, amicizia, stima, fedeltà.  Inizia tutto il venerdì con la RAI che viene a girare un documentario sulle California Traditions ed il nostro modo di vedere, sentire e vivere questa cosa qui. Abbiamo cercato di raccontarla bene tutta la dannata storia e speriamo di esserci riusciti, ma comunque noi come sempre ce l’abbiamo messa tutta. I nostri pensieri, potenti come tempeste. La nostra passione grande come il cielo. Nessuno ci ferma. Nessuno. Mai.

mond6mond8

Vaquero Traditional Ranch Roping. Ne è passato di tempo e di corde ne abbiamo consumate abbastanza per poterla sentirla nostra e per bene questa cosa qui. Onestamente, sinceramente, umilmente ne abbiamo spremuto di sudore, sangue, lacrime e denti stretti per poter pensare di insegnare questa ossessione. Ed è una grande gioia osservare i nostri studenti crescere, migliorare e diventare veri veramente- Altrettanto poderoso è accogliere i nuovi arrivati, quelli che si affacciano timidi alla nostra scuola. Loro saranno i lupi di domani. I Lupi. Noi siamo i lupi. “Siamo sempre noi. Quelli antipatici, quelli che ci possono vedere in pochi. Quelli che “… non puoi capire quanto poco me ne importa…” che siamo antipatici… Gli antipatici, in genere, sono quelli bravi. O quelli sinceri, o tutte e due le cose. Comunque. E comunque è tanta roba…eccoci qui. Il fatto di essere in pochi e di essere oggettivamente e senza ombra di dubbio antipatici è la nostra forza. Una specie di pozione magica. Altrimenti dovremmo essere popolari e simpatici e tanti…E molto per bene e molto finti. No grazie. Siamo un branchetto di lupi spelacchiati, come dice Natalia. Ce ne stiamo nel nostro angolino buio di foresta scura. Ululiamo poco ma andiamo sempre a caccia. E siamo invisibili. Zitti. Senza etichette. Senza bandiere. Senza. Tiriamo qualche morso ogni tanto, ma vorrei anche vedere, siamo noi. I Lupi. Di Ranch Academy, pochi, irriverenti e liberi. E ci si trova spesso. E ci si ritrova anche e non si perde mai la buona abitudine e neppure la feroce speranza..”

mond4mond29

Guardo la mia vecchia sella stasera. Ne abbiamo viste insieme. Ne abbiamo prese e le abbiamo ridate tutte. Chilometri di “mulehide”consumate dalle corde a tirarci dietro tori, manze, vitelli, puledri e maledizioni assortite. Il cuoio è consumato come le nocche delle mie mani, le stringhe logore come le mie speranze, il becco dell’ arcione sembra la mia vita intera, segnata dal combattimento. Eppure eccoci. Fieri e tutto sommato ancora vivi abbastanza per poter stringere la mano di un vecchio amico con cui andavi in giro per rodei una volta e te lo ritrovi laggiù la sera mentre si tirano sui bicchieri in onore a Chris e Ray che ci hanno lasciati troppo presto ed il cuore batte di onore al solo pronunciare i loro nomi…

mond15mond14

Lavoro. Ne abbiamo fatto insieme ai ragazzi del Nord Est. Lavoro. Tradizionale. Ranch Roping. Vero. Niente balle. Niente corri acchiappa lega e fila via e poi tanto basta divertirci…noi siamo diversi. Noi siamo noi .. come diceva lo zio Rudy…tutti quelli come noi siamo Noi, e tutti gli altri Loro... e noi siamo strani e non di quelli che alla fine poi va bene così. No. Alla fine a noi va bene se va bene e questa storia che raccontiamo, viviamo, difendiamo e ci permettiamo il lusso di insegnare è sacra e va difesa con le unghie e con i denti ma soprattutto a noi piace difenderla con i FATTI.

mond22mond1

Fatti. Le parole servono ma non bastano. Poi vengono i fatti. Fare. E’più complicato di dire. E nel Nord Est con i nostri amici abbiamo fatto i fatti. Tanta horsemanship secondo i criteri della Spanish California School Of Equestrian Art e poi Vaquero Traditional Ranch Roping. Lo so, sono nomi lunghi ma è lunga la strada da fare per capirli e vale la pena. E pena non è ma piacere. Onore. Orgoglio. Quello di far parte di una stirpe nobile e antica. Vaqueros. Buckaroos, mandriani. Guerrieri con l’armatura di cuoio e la spada di rawhide. Siamo noi, tutti noi. ” che sappiamo di bosco e di fiume “…che non confondiamo MAI il movimento con l’azione. Che non ci prendiamo in giro, non prendiamo in giro nessuno e ci possiamo guardare riflessi nello specchio ed essere fieri di noi stessi. Perchè poi alla fine è tutto qui. Quello che conta. Per quello che conta.

mond28mond5

Insomma giorni lunghi e belli al Mondelli Stable. Torneremo presto. Bel posto, bella gente, bella energia. Buona Caccia Lupi.

Aquila Non Capit Muscas. DREW

 

 

…a Muso Duro.

Il fango. La pioggia. Il sole. Il sudore, la gioia, i denti stretti, la passione, il lavoro. Noi insieme come sempre. Noi che quando il gioco si fa duro…iniziamo a giocare. Eccome se iniziamo e finiamo anche e bene. Nel feudo toscano del Baroldi Ranch abbiamo, oramai da anni una tana da lupi nascosta nel bosco. E ci piace. E spesso ci ritroviamo laggiù, tra “uomini, bestie ed eroi…” a suonare una musica che sa di tradizione in sella ai nostri cacciavitelli dal muso tosto e dalle gambe veloci. Non ci ferma nessuno. Non ci spaventa nulla. Siamo la Piccola Pattuglia Perfetta noialtri. Una banda di fratelli, un manipolo di guerrieri, un …branco di lupi.

bar5

La mandria è il nostro pane, le corde, il nostro burro. Non molliamo mai un centimetro e ci proviamo un gusto dannato. E non ce ne è per nessuno. Nossignore. E non smettiamo mai di studiare, di correre dietro alla tecnica, di catturare la saggezza, di cercare la sorgente del sapere, perchè lo sappiamo bene che un cavaliere con il suo cavallo è come un violinista col proprio violino…non basta una vita per imparare ad accarezzare la magia della musica e non basta una vita per riuscire ad essere nell’ Arte con i cavalli…

Bar1Bar3

E per questo noi non ci accontentiamo. Mai. La nostra lunga caccia non avrà mai fine. Non non andiamo a cavallo, noi…montiamo a cavallo, per chi sa cogliere la differenza e, come ripetiamo sempre…non confondiamo mai il movimento, con l’azione. E di azione , in questi giorni ce ne è stata parecchia.

bar13

Perchè, la nostra ARTE MARZIALE…il Vaquero Traditional Ranch Roping,   da alcuni viene scambiato per un qualcosa di statico, lento, semplice…invece questa storia qui è ben diversa. Sul pascolo o nelle rimesse, quando tori e manze, vacche e vitelli sono vispi, forti e veloci si deve conoscere come far girare bene  la giostra. Niente chiacchiere. Non basta sembrare, si deve essere. Vaqueros.

bar10bar7

Respiro adesso, riprendo fiato davanti ad una tazza di caffè caldo e buono e fresco come questo mattino di nebbia, col bosco che spunta brumoso oltre i recinti del bestiame, dietro al pascolo dove si nascondono fagiani e caprioli, dove dorme attento il cinghiale. Guardo fuori dalla finestra e vedo la campagna addormentata nella fosca, grigia veste di febbraio. E penso ai miei compagni di pochi giorni fa. Rivedo le loro facce coperte di fango, i denti stretti, i sorrisi sinceri, le mani che danno “la vuelta”, e sento la grinta e la passione di questi miei fedeli milites, e questa grinta mi sale su per la schiena come una scossa e mi accende il cuore e mi fa sentire meno solo in questa battaglia chiamata Vita. Devo tutto ai miei Lupi. Sono la mia forza, il filo della spada, il fuoco nella notte. La forza del branco sta nel lupo, la forza del lupo sta nel branco.

bar6

E’ bello andarcene insieme a caccia. Fa stare bene le nostre anime selvatiche. Siamo. Pochi. In gamba. Indifferenti. Irriverenti. Invincibili. Tutti per uno e uno per tutti. Chi ci conosce lo sa bene. Chi non ci conosce, anche. Là fuori, appesi alla fontana ci sono ancora i miei cosciali sporchi e frusti, gli stivali coperti di fango ed un paio di corde oramai finite. La mia armatura di cuoio. Mi aspetta. Sa che mi prenderò cura di lei.

bar16

Giornata lenta e torbida questa, tanti pensieri nella testa, tanti battiti di cuore, come tamburi lontani, come un’armata di idee e progetti che avverte il suo passare fiero con la banda del reggimento. Vedremo. Intanto mi godo quello che i miei Lupi mi hanno donato in questi giorni. La gioia serena della condivisione. La scossa marziale dell’ azione. La forza poderosa della fratellanza.  L’onore profondo dell’appartenenza. La consapevolezza del nostro imperturbabile vigore. Grazie, vostro sempre  fedele, Drew.

 

 

 

© Ranch-Academy.com 2015 | Proudly Powered by Wordpress | Website by